EXPO’ RURALE 2013, FORTEZZA DA BASSO (FI)

Come promesso seguo “a ruota” l’articolo precedente con questo, come l’evento che sto per descrivere l’ho vissuto “a ruota” di quello descritto in precedenza.

Per il fine settimana scorso c’erano in programma due manifestazioni alle quali avrei voluto partecipare, e purtroppo le previsioni meteo avevano “dato bruttissima” la Domenica, quindi ho optato per un Sabato intenso, molto intenso: apertura mattutina al Meeting AIPC di Viareggio e pomeriggio intero alla fiera rurale in centro a Firenze.

Andare a Firenze in macchina è da matti, ma quando ce vo’ ce vo’; un semaforo simpatico

L’ingresso principale della maestosa fortezza

Cerchiamo temperature più miti all’interno del primo padiglione, dove troviamo gli stand sulle colture erbacee ed i loro principali impieghi

 

 

 

Simulazione di bosco, con funghi veri e piante vere, molto ben fatto

Cercando viveri troviamo un banco con prodotti tipici della Garfagnana, attaccato a quello dei prodotti di Marradi, dove acquistiamo birre artigianali e due oggetti moooolto artistici fatti al tornio da un bravissimo appassionato di questo meraviglioso macchinario, un signore disponibilissimo e cordiale con cui ho dialogato molto a lungo su tecniche e materiali. Nella foto indossa fiero un cappello incredibilmente tornito nel legno, di uno spessore che supera di poco il millimetro, di una precisione assurda, bravissimo

Gli oggetti che mi sono aggiudicato: puro legno tornito, senza altre lavorazioni, incollaggi o robe del genere. I piccino è fatto con bosso lavorato su diversi assi di rotazione, il grande è fatto in cipresso naturalmente lesionato da vivo

Altro tornio, altra storia: un “trottolaio” con a seguito un tornio “antico” a pedale, molto semplice ed affascinante

Esposizione di erbe di campo, nel dettaglio tre specie comunissime velenose, una delle quali mortale

 

 

 

 

 

 

Cicuta,  mortaleBio diversità agricola

Interessante laboratorio sui prodotti ittici

Uscendo ci avventuriamo lungo i loggiati, densi di profumi.

 

Un salumiere pisano ha dei fichi sul banco ma mi dice che gli sono stati regalati, chiedo “prosciutto e fichi?”, risponde “salsiccia e fichi!”, così cerco un paio di frutti, trovandoli presso un vivaista che me li regala a sua volta, così torno dal salumiere che mi prepara l’abbinamento, lo consumo sorseggiando un buon vino della ragazza alla bancarella vicina, “meglio col prosciutto” gli confesso

Pane erborinato con formaggio spalmato assemblati da questa simpatica signora, libidine (non per la signora)

I Butteri

I pulitori di scarichi dei mezzi di locomozione dei Butteri

Maniscalchi all’opera, lavoro faticoso quanto affascinante

Il bellissimo tetto della polveriera

Piccioni all’interno del padiglione del bestiame, ce n’erano decine e decine di specie

Pecore

Vacche

Presentazione di riproduttori bovini, il toro faceva paura, mai visto un animale così possente

Altro riproduttore… con le palle

Maremmano che si consola usando le corna per grattarsi la groppa

Tutte le foto sul mio web album su Picasa.

Non ho fotografato tutto e non ho messo tutte le foto in questo articolo, già mi sembra abbastanza dettagliato così. Consiglio di partecipare alla prossima edizione, a me questa è piaciuta moltissimo.

PS: scusatemi tanto per le lungaggini, ripetizioni e pesantezze varie, in particolare per tutti gli “…issimo”, “…issima”, “…issmi” e così via.

Ciao.

 

 

 

 

 

Annunci

One thought on “EXPO’ RURALE 2013, FORTEZZA DA BASSO (FI)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: