INVERNO: MACRO “A TAVOLINO”

Quest’inverno è stato molto lungo, ed ancora non sembra essere finito, ma già da un po’ si trovano gran bei soggetti ovunque.

L’inverno quello vero è diverso, esco poco e quei pochi soggetti interessanti sono quelli che mi si rifugiano in casa cercando un po’ di calore. Quest’anno ne ho approfittato per sperimentare una tecnica in genere usata per oggettistica a scopo promozionale, tecnica che “ultimamente”  è molto utilizzata, anche sul campo, per fare foto esclusivamente documentative, usando uno sfondo traslucido retroilluminato allo scopo di concentrare l’attenzione sul soggetto, percependo al massimo colori e forme dello stesso, senza elementi di disturbo; c’è anche chi usa uno sfondo nero, rende altrettanto bene, non ho mai provato ma credo che richieda una maggiore bravura nell’uso delle luci.

Inserisco alcune foto, è possibile visionare l’album completo della selezione che ho fatto qui.

Primo soggetto, molto irrequieto e difficile da immortalare.

La mia preferita, soprattutto per la qualità dell’immagine nonostante in alto si perda un po’ il bianco.

belli i particolari delle zampe posteriori e la colorazione del dorso.

Soggetto in movimento.

sfinge del galio (questa la prima foto di prova con lente addizionale (gran lente a poco prezzo, ma preferisco non fare pubblicità).

il brutto elegante, soggetto che mi è piaciuto molto.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: